Davide Rui

7 POSTS 0 COMMENTS
Nato a Milano nel 2000, frequento l'ultimo anno di liceo. Da sempre appassionato della settima arte cerco di trovare in ogni modo un nuovo film/regista da scoprire. Guardo praticamente di tutto ma nel mio cuore c'è un posto speciale per il cinema animato e asiatico!

Inland sea: la recensione del documentario presentato alla 68esima Berlinale

Ormai in una società connessa e veloce come la nostra è essenziale conoscere il mondo che ci circonda non soltanto attraverso la cronaca ma...

Pity: la recensione del film che riecheggia il cinema di Yorgos...

Con La favorita il regista Yorgos Lanthimos è approdato finalmente a una notorietà internazionale e sembra ormai lontano da un circuito di produzione e...

One cut of the dead: la recensione dell’horror low-budget che estremizza...

Il cinema contemporaneo sta vivendo un pessimo periodo per quanto riguarda le produzioni indipendenti. Le grandi major statunitensi preferiscono puntare tutto su grandi universi...

Climax: la recensione dell’ultimo irriverente film del regista Gaspar Noé

Ci sono dei registi i cui film polarizzano il gusto dello spettatore: dall’amore incondizionato all’odio estremo. Il cinema di Gaspar Noé è privo di...

The Other Side of the Wind: la recensione dell’ultimo film di...

Orson Welles può essere considerato uno dei migliori artisti della lunga storia della settima arte: le sue opere hanno rivoluzionato un linguaggio, liberandolo da...

Gotti – Il primo padrino: la recensione sul gangster movie con...

Gotti – L’ultimo padrino è progetto conosciuto più per l’inferno produttivo che ha subito rispetto all'effettiva bontà del soggetto. Per riuscire a produrre e...

Zan (Killing): un’analisi del film di Shinya Tsukamoto – Venezia 75

Shinya Tsukamoto è uno dei registi giapponesi più importanti e interessanti della sua generazione. Conosciuto dai più per il cult movie sperimentale Tetsuo nel...